L’isola di Ischia

Posta all’estremità settentrionale del golfo di Napoli e a poca distanza dalle isole di Procida e Vivara, nel mar Tirreno, è la maggiore delle isole Flegree.

Le prime testimonianze del nome dell’isola risalgono all’anno 812, in una lettera di Papa Leone III nella quale informa l’imperatore Carlo Magno di devastazioni occorse nell’area, chiamando l’isola Iscla maior «Ingressi sunt ipsi nefandissimi Mauri […] in insulam, quae dicitur Iscla maiore, non longe a Neapolitana urbe».
Alcuni studiosi ricollegano il termine alla parola di origine semitica i-schra, “isola nera” che in sé potrebbe anche essere accettabile se non fosse che dal punto di vista geologico l’isola per i suoi prodotti vulcanici appare soprattutto bianca. Peraltro la frequentazione fenicia dell’isola è archeologicamente documentata in epoca molto antica.
Nella diffusione in Campania ed Etruria meridionale, fin dall’VIII secolo a.C., di oggetti di produzione o ispirazione egiziana, «hanno certo parte i mercanti fenici installati a Ischia e poi frequentatori delle coste tirreniche».
Il nome Aenaria, utilizzato dai latini, è legato alle officine metallurgiche (da aenus, metallo) localizzate sulla costa orientale, sotto il castello.

Dopo la Sicilia e la Sardegna, l’isola di Ischia è la terza isola più popolosa d’Italia, con i suoi 64.000 abitanti circa.
Amministrativamente è suddivisa in sei comuni: Ischia, Forio, Barano d’Ischia, Casamicciola Terme, Lacco AmenoSerrara Fontana;

Ricca di bellezze paesaggistiche e monumentali, l’isola di Ischia presenta numerosi punti di interesse storico, culturale, gastronomico e turistico.
Innumerevoli, infatti,  sono i siti da vedere,  i posti in cui andare, i cibi e le bevande da assaporare sull’isola di Ischia!

A seguire, quindi, indichiamo, una serie di attrazioni, escursioni, luoghi di interesse artistico/naturalistico e suggerimenti culinari per passare un piacevole periodo sulla fantastica isola verde:

  • Salire sul Monte Epomeo

  • Effettuare un giro a cavallo, sul Monte Epomeo, con l’associazione “Epomeo in Sella”;
  • Visitare il Castello Aragonese

  • Visitare il Borgo di Ischia Ponte

  • Visitare la Chiesa del Soccorso

  • Vistare la Basilica di Santa Restituta;
  • Visitare la Chiesa della Madonna di Portosalvo;
  • Visitare la Basilica di Santa Maria di Loreto a Forio;
  • Visitare la Torre Guevara a Cartaromana

  • Visitare i giardini La Mortella

  • Visitare il borgo di Sant’Angelo

  • Visitare l’Eremo di San Nicola

  • Visitare il Museo di Villa Arbusto;
  • Visitare il Museo Civico del Torrione;
  • Visitare il Museo del Mare di Ischia Ponte

  • Passare una giornata ai Giardini Poseidon

  • Passare una giornata al Parco delle Ninfee Nitrodi;
  • Passare una giornata al Parco Termale Negombo;
  • Passare una giornata al Parco Termale Oasi Castiglione;
  • Passare una giornata al Parco Termale Aphrodite;
  • Passare una giornata alle antiche Terme di Cavascura;
  • Passare una giornata in una Spa di un hotel (anche da esterni);
  • Fare un giro dell’isola in scooter;
  • Fare una passeggiata al faro di Punta Imperatore

  • Fare una passeggiata per i vicoli saraceni di Forio;
  • Fare una passeggiata da Sant’Angelo a Serrara (passando per via Andrea Mattera);
  • Fare una passeggiata sul Monte Cotto (o Sentiero delle Baie)

  • Fare una passeggiata nella pineta di Fiaiano

  • Fare una passeggiata nel borgo contadino di Campagnano;
  • Fare una passeggiata nel borgo di Sant’Alessandro;
  • Fare una passeggiata per il corso Angelo Rizzoli di Lacco Ameno;
  • Fare una passeggiata sul lungomare Lacco Ameno-Casamicciola

  • Fare una passeggiata tra gli yacht ormeggiati nel porto turistico di Casamicciola

  • Fare una passeggiata nella parte alta di Casamicciola (Sentinella, La Rita, Piazza Maio);
  • Fare una passeggiata al belvedere della Madonna di Buttavento;
  • Fare una passeggiata nel bosco di Zaro;
  • Fare una passeggiata nel borgo del Ciglio;
  • Fare una passeggiata tra i ruderi e le case diroccate in giro per l’isola;
  • Fare una gita fuori porta a Procida;
  • Fare una gita fuori porta a Capri;
  • Fare un giro dell’isola in motonave;
  • Fare shopping a Via Roma e Corso Vittoria Colonna

  • Fare una escursione al belvedere della Scarrupata;
  • Fare una escursione al Monte di Panza ed alla baia della Pelara

  • Fare una escursione a Piano Liguori

  • Fare una escursione al sentiero della Pietra dell’Acqua;
  • Fare una escursione al bosco di acacie dei Frassitelli (ideale per foto panoramiche);
  • Fare una escursione a Piano San Paolo

  • Fare una escursione nel bosco della Maddalena;
  • Fare una escursione ai Pizzi Bianchi

  • Fare una escursione alla Bocca di Tifeo a Panza

  • Fare una escursione in barca alla scoperta di Aenaria

  • Bere l’acqua della sorgente di Buceto

  • Andare alla scoperta delle case di pietra nel bosco di castagni della Falanga;
  • Effettuare una sosta al belvedere di Serrara

  • Effettuare una sosta in Piazza Marina a Casamicciola

  • Effettuare una sosta con foto al belvedere di Zaro

  • Effettuare una sosta in posa per una foto davanti lo scoglio del Fungo

  • Ammirare gli splendidi tramonti di Forio;
  • Fare un bagno alla spiaggia dei Maronti

  • Fare un bagno nelle polle d’acqua calda della spiaggia di Cartaromana

  • Fare un bagno alla Scannella a Forio

  • Fare un bagno di notte nella baia di Sorgeto

  • Fare un bagno a Cava dell’Isola

  • Fare un bagno alla spiaggia di San Montano

  • Fare un bagno nella baia di San Pancrazio

  • Noleggiare in spiaggia un pedalò o una canoa;
  • Trascorrere una giornata in barca con un pescatore (con i permessi per il pescaturismo);
  • Praticare snorkeling attorno il Castello Aragonese per assistere al fenomeno delle “bollicine”;
  • Praticare diving alla Pietra della Nave a Forio;
  • Praticare windsurf e/o kitesurf

  • Fotografare l’acqua alta a Ischia Ponte durante l’inverno;
  • Partecipare ad una vendemmia;
  • Aspettare l’alba a Cartaromana;
  • Trascorrere una serata in uno dei locali di Via Marina a Forio

  • Trascorrere una serata tra i locali della Riva Destra;
  • Trascorrere una serata in discoteca ad Ischia Porto;
  • Assistere, di buon mattino, alla compravendita del pescato sul piazzale Aragonese

  • Mangiare le linguine allo scoglio

  • Mangiare il coniglio all’ischitana

  • Mangiare il pollo sotto la sabbia alle Fumarole dei Maronti

  • Mangiare il totano imbottito

  • Mangiare la “zingara” ischitana

  • Mangiare la pizza napoletana;
  • Mangiare il famoso pane di Boccia

  • Mangiare un cornetto o un gelato, serale, al Bar Calise di Ischia Porto;
  • Prendere un caffè o un aperitivo al Bar Internazionale di Forio;
  • Assaggiare il vino Biancolella doc

  • Assistere alla Processione dei Misteri a Procida (Venerdì Santo);
  • Assistere alla Passione di Cristo a Forio (Venerdì Santo)

  • Assistere alla Corsa dell’Angelo a Forio (Domenica di Pasqua)

  • Assistere al ballo della ‘ndrezzata a Buonopane (Lunedì in albis)

  • Assistere alla festa patronale di Santa Restituta a Lacco Ameno

  • Assistere alla festa patronale di San Vito Martire a Forio

  • Assistere alla festa a mare agli scogli di Sant’Anna ad Ischia

  • Assistere alla sfilata in abiti d’epoca di Sant’Alessandro ad Ischia

  • Assistere alla festa di San Michele Arcangelo a Sant’Angelo

  • Assistere alla festa patronale di San Giovan Giuseppe della Croce ad Ischia